PSICOTERAPIA

“Lo psicoterapeuta deve avere la possibilità di vedere con gli occhi e di ascoltare con le orecchie del paziente l’opinione che egli ha di sé e del mondo, avvalendosi del suo contributo per giungere a una comprensione comune (A. Adler, 1931)

La psicoterapia psicodinamica adleriana è un trattamento la cui durata non è definibile a priori, dipende dall’obiettivo che si intende perseguire, dalle caratteristiche di personalità, dal tipo e dal livello di disturbo presentato e, infine, ma non meno importante, dalle esigenze e dalla motivazione della persona che ne fa richiesta.

Una psicoterapia di medio lungo termine, che può superare l’anno, rappresenta un’opportunità per superare i sintomi, o le difficoltà derivate da eventi di vita stressanti, con il fine ultimo di migliorare la qualità della propria vita nei diversi ambiti esistenziali: le relazioni, il lavoro e il senso di appartenenza sociale. Una psicoterapia in cui non è prefissato un termine può diventare un vero e proprio percorso di crescita e di consapevolezza, che genera effetti duraturi e generalizzabili al di fuori delle sedute. In questo caso, il paziente e il terapeuta concordano insieme e spontaneamente il momento che corrisponde al termine della terapia. Questo avviene in accordo tra le due parti quando è visibile inequivocabilmente il cambiamento nel paziente, o quando si ritiene che gli obiettivi prefissati non sono utilmente perseguibili oltre.

L’obiettivo finale della psicoterapia si realizza nel momento in cui la persona si sente in grado di proseguire il suo precorso di vita autonomamente, riscontrando un cambiamento della propria condizione clinica (dai sintomi alla salute) e/o della propria condizione esistenziale (dal malessere al benessere).

La psicoterapia ad orientamento psicodinamico adleriano consente di essere completata con altre tecniche terapeutiche, come la musicoterapia. Nel caso, inoltre, si presentasse l’esigenza, la psicoterapia può essere integrata attraverso la consulenza psichiatrica o attraverso le discipline naturali, in base alle caratteristiche di personalità, ai disturbi e al grado di intensità in cui si presentano e alle esigenze del paziente.